La soluzione non invasiva alla perdita dei capelli per uomo e donna. Risolvi il problema della calvizie in modo naturale ed efficace senza farmaci, trapianti o prodotti miracolosi di dubbia qualità.
Siamo presenti a Roma e nel Lazio
+39 393 369 8815
info@hairagain.it
Seguici

+39 393 369 8815

Centri in Lazio (Roma)

09:00 - 18:00

Studiamo la nostra cute: i segreti del tuo cuoio capelluto

Cuoio capelluto

Studiamo la nostra cute: i segreti del tuo cuoio capelluto

Quando si va ad indossare un impianto di infoltimento capelli per uomo, è molto importante sapere la tipologia della nostra pelle. La pelle può infatti essere secca oppure grassa, e questo può fare una grande differenza. Tutti i prodotti che si trovano in giro sono infatti divisi in prodotti per la cute secca piuttosto che per la cute grassa, ed è quindi importante saper distinguere fra questi due tipi di pelle.

Come riconoscere la pelle secca dalla pelle grassa?

La pelle secca è una pelle che tende alla disidratazione perché perde facilmente i liquidi che contiene. Si tratta quindi di una pelle fragile, spesso friabile, che tende a screpolarsi frequentemente oppure ad irritarsi ed arrossarsi quando esposta al sole. E’ quindi facile riconoscerla appunto per questo tipo di screpolature, che spesso sono visibili anche solo grattando leggermente lo scalpo con un’unghia.

La cute grassa è invece caratterizzata dalla produzione eccessiva di sebo, ed appare quindi luccicante, oleosa. E’ sufficiente passare un dito sulla cute e perché questo rimanga coperto da una leggera patina opaca che ci permetterà di riconoscere la pelle come grassa. L’eccessiva produzione di sebo è spesso collegata con fattori ormonali oppure alimentari. Stili di vita sbagliati, un alimentazione troppo ricca di trigliceridi e acidi grassi possono aumentare la produzione di sebo, che a sua volta indebolisce i capelli causandone la caduta. Per arginare il problema della calvizie è quindi importante cercare di ovviare a questa eccessiva produzione di grasso.

Va comunque detto che sia la cute secca che quella grassa possono produrre forfora, che non è quindi in sé un elemento che ne permette il riconoscimento. La forfora prodotta da ciascuno dei due tipi di cute è però diversa, anche se non è questo il luogo dove scendere nei dettagli.

Differenze fra cute secca e cute grassa nell’utilizzo delle protesi per capelli

Vi sono alcune importanti differenze fra i due tipi di pelle per quanto riguarda l’uso degli impianti di infoltimento maschili. Il vantaggio principale della cute secca è che non essendo presente il grasso in eccesso che tende naturalmente a rovinare l’impianto, la durata della manutenzione è molto maggiore. Il sebo anche in quantità naturali tende infatti a danneggiare il collante e a provocare il distacco precoce dei capelli dalla membrana.

Essendo però intrinsecamente carente di lipidi, la pelle secca perde acqua molto più facilmente, e per questo va protetta e reidratata molto spesso. Ogni qual volta la protesi di capelli viene rimossa, è quindi importante andare subito ad applicare un prodotto per idratare la pelle per ripristinarne l’equilibrio ed evitare idratazioni. E’ inoltre necessario proteggerla con uno scalp protector ogni qual volta dobbiamo andare ad applicare la colla.

Per quanto riguarda la cute grassa invece è molto importante fare uso di prodotti specifici per equilibrare il pH della pelle. Come abbiamo accennato prima, la produzione eccessiva di sebo tende a sciogliere il collante, e va più in generale a diminuire nel tempo la vita media di un impianto. Per fare un esempio, laddove la manutenzione della protesi è quindi necessaria ogni 30-40 giorni su una cute secca, sarà invece ridotta a soli 15-20 giorni su una cute grassa. Per ciascun tipo di pelle si deve dunque sempre aver cura di utilizzare dei prodotti specifici, come l’argilla per seccare la cute grassa piuttosto che l’aloe per ripristinare i lipidi nella cute secca.

No Comments

Post a Comment